sabato 14 maggio 2011

La verità su El Beji Caid Sebsi.

El Beji Caid Sebsi primo ministro ad interim
La mancanza di sincerità negli interventi di El Beji Caid Sebsi primo ministro ad interim del governo di transizione , ha spinto diversi blogger tunisini ad avviare una sorta di ''indagine'' circa la sua sospettata cerchia familiare.


In quest'articolo riporterò alcuni legami di parentela e fatti riguardanti  El Beji Caid Sebsi circà i suoi rapporti con alcuni membri della famigerata famiglia di Leila Trabelsi ex first lady tunisina nonchè bestia nera di tutto il popolo tunisino.


La figlia di El Beji Caid Sebsi è Amel Caid Sebsi  moglie di Nabil Hamza, cugino delle sorelle Yosra e Kaouther Hamza, dove a sua volta Yosra è sposata a Khalil Chaibi, figlio di Taoufik Chaibi zio del fuggitivo Slim Chiboub marito di Dorsaf Ben Ali figlia di primo letto del dittatore deposto Zine Abdine Ben Ali .


Kaouther Hamza è la madre di Mehdi Belgaied neo sposo di Halima Ben Ali figlia di Zine Abidine e Leila, a loro volta la famiglia Belgaied è strettamente imparentata alla famiglia di Sakher Matri marito della figlia di Ben Ali Nesrine e Belhassen Trabelsi fratello maggiore dell'ex first lady tunisina.


Slim Chiboub Genero Di Ben Ali 
Risulta evidente quindi che tutte queste interconnessioni familiari obbligano El Beji Caid Sebsi a '' gelare'' i tempi a favore dei membri della sua famiglia. Con molta abilità El Beji Caid Sebsi ''orchestrò'' le sue parole nel giorno del suo insediamento come primo ministro, accusando Ben Ali di alto tradimento senza alcun risultato concreto. Sembra che il primo ministro attuale risulti essere il proprietario di due mega appartamenti a Parigi, uno situato al 18'Ave Elisee reclus 75007 con vista sui '' Champs de mars''( nei pressi della Tour Eiffel) dove secondo testimoni  risulta abitato tutt'ora da Taoufik Chaibi zio di Slim Chiboub. Il secondo appartamento risulta situato  al ''16 eme à l'Ave Henri Martin'' dove secondo fonti vicine alla comunità tunisina locale risulta ancora abitato dalla figlia di Taoufik Chaibi , Amel Chaibi cugina di Slim Chiboub ( tutte le informazioni sono facilmente verificabili nel catasto di Parigi) e sembra anche che la stessa Amel  abbia sposato un certo Azziz Miled  per poi trasferirsi in Svizzera per cifrare i conti della famiglia e del primo ministro attuale El Beji Caid Sebsi che all'età di 85 anni vuole far credere al popolo tunisino di aver risposto alla chiamata nell'interesse della repubblica, povera Tunisia bisogna cacciare via questi '' residui tossici''  del regime passato.


Altri interessi di El Beji Caid Sebsi sono la protezione dell'amico nonchè parente Taoufik Chaibi riguardante il terreno in cui fu costruita la grande città mercato tunisina ''Carrefour'', l'affare è stato gestito da Slim Chiboub  genero di Ben Ali e nipote dello stesso Taoufik che per commissione dello stesso Chiboub si appropriò del terreno a un prezzo simbolico passando  ( mascherando cosi la transazione)  per Lassad Kilani originario di Gabes ( Città natale di Taoufik Chaibi). Il tutto è verificabile tramite i registri immobiliari di Tunisi.
Quindi risulta evidente che El Beji Caid Sebsi sta cercando di sostenere e proteggere questi uomini d'affari responsabili  della crisi economica tunisina, facendoli passare per uomini simbolo dell'arrichimento tunisino, nel frattempo Aziz Miled amico di Alliot Marie ha iniziato ad avviare le pratiche di separazione giuridica da Slim Chiboub genero di Ben Ali e Belhassen Trabelsi fratello maggiore di Leila Trabelsi ex first lady tunisina, in questo modo Aziz Miled e Taoufik Chaibi si sono visti togliere i propri nomi dalla lista fornita dal governo svizzero alle proprie banche'' di persone con conti bancari esteri ''


Per concludere gli stessi Azziz Miled e Taoufik Chaibi adesso sono clienti e partner d'affari di Amal Caid Sebsi  figlia del nostro primo ministro nonchè sposa di Nabil Hamza fornitore tra l'altro di parasoli e altre forniture per i loro Hotel di lusso....




Con questa breve ricerca saltano fuori i piani diabolici  di ''sfruttamento'' da parte del primo ministro El Beji Caid Sebsi per agevolare gli affari della figlia creandole vari spunti attraverso la sua rete di conoscenze , mancando cosi di rispetto ai martiri della dignità . 




Cosa possiamo dire.....Povera Tunisia.