venerdì 14 settembre 2012

Tunisi - assalto all'ambasciata americana

Assaltata l'ambasciata americana a Tunisi , gli assaltatori hanno dato vita ad una vera e propria guerra nei dintorni della sede diplomatica . Distrutta e saccheggiata una scuola americana .



Tunisi - Rimozione della bandiera statunitense 
E' di 2 morti e 28 feriti il bilancio dei disordini scoppiati oggi nelle adiacenze dell'ambasciata americana di stanza a Tunisi . Manifestanti inferociti hanno attaccato quella che per loro rappresenterebbe '' la sede di satana '' . In seguito alla pubblicazione del film  '' innocence of muslims'' dove Muhammad ( saas) viene non solo rappresentato fisicamente ( cosa assolutamente proibita nell'islam) ma anche dipinto come un inguaribile donnaiolo credulone . Pochi giorni fa perse la vita in un analogo episodio l'ambasciatore americano di stanza a Bengasi , Chris Stevens, assieme ad un agente dei servizi segreti e due Marines . Si sono uditi spari intorno all'edificio , probabilmente colpi in aria sparati dalle forze dell'ordine tunisine , ma c'e chi giura di aver visto dei cecchini ( probabilmente Marines) aggirarsi nei tetti dell'edificio diplomatico  . Data alle fiamme e saccheggiata la scuola vicino l'ambasciata. Il governo tunisino ,esasperato dagli ultimi avvenimenti ( le proteste seguite  dallo scandalo del ragazzo morto nelle segrete del ministero dell' interno prima e i disordini  per il naufragio di tunisini a Lampedusa dopo ) ha spinto il governo ad applicare il coprifuoco in tutta la grande Tunisi , comprese le città turistiche ( Sidi bou Said , La marsa ecc.. ) . Evacuato in tempo l'ambasciatore americano Jacob Walles  grazie al tempestivo intervento delle brigate anti-terroristiche tunisine ( B.A.T ) .

Il presidente della repubblica Tunisina- Moncef Marzouki



Dura condanna del presidente ad interim , Moncef Marzouki durante il discorso alla nazione andato in onda questa sera . L'eccentrico Capo di Stato tunisino ha pubblicamente presentato le sue scuse agli Stati Uniti e al suo popolo definendolo '' un popolo amico e completamente estraneo al recente scandalo legato al film che insulta le figure sacre dell'islam '' . Durante il discorso Marzouki ha espressamente chiesto al ministro dell'interno , Ali Lardeidh , la massima severità contro questi '' nemici della repubblica e della rivoluzione '' ammettendo pubblicamente una telefonata ricevuta dal segretario di Stato americano , Hillary Clinton , dove chiedeva  '' la massima fermezza da parte delle autorità tunisine contro degli estremisti intenti a minare i rapporti d'amicizia tra la Tunisia e gli Stati Uniti d'America ''.




                          Galleria d'immagini -14 Settembre 2012


Beirut - manifestanti distruggono fast food americano




Manifestanti diretti all'ambasciata









Nessun commento:

Posta un commento